Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
31 gennaio 2013 4 31 /01 /gennaio /2013 17:44

Blackberry un tempo leader del settore degli smartphones per il business, negli ultimi tempi ha dovuto accettare un ruolo di secondo piano superato da concorrenti del calibro di Android e iOS che sono riusciti a catturare l'attenzione degli utenti grazie al maggiore appeal sul pubblico dato da terminali come iPhone e Galaxy

http://9to5mac.files.wordpress.com/2013/01/blackberry-10-z10.png?w=610&h=424

Ma RIM sembra finalmente intenzionata a dare battaglia ai rivali con una nuova release del suo sistema operativo ed una nuova famiglia di smartphones. Blackberry 10, questo è il nome scelto per il nuovo sistema mobile, nasce infatti con una nuova filosofia: attirare non solo i clienti business, ma anche e sopratutto i clienti domestici, che attualmente sono una esclusiva Android e iOS. 

Per raggiungere lo scopo l'azienda ha impiegato molte risorse interne e non, distribuendo gratuitamente in anteprima a migliaia di sviluppatori tutto l'occorrente (smartphone compreso) con cui iniziare a sviluppare le app più disparate, destinate a popolare da subito il catalogo a disposizione degli utenti.

Ma quali sono le caratteristiche su cui BB10 punta per fare breccia nel cuore degli ex-utenti e magari anche sugli altri? Iniziamo col dire che sarà multitasking (finalmente) e avrà un sistema avanzato di gestione dei contenuti chiamato Blackberry Balance.

In pratica avremo due distinte modalità di utilizzo, dedicate rispettivamente all'uso personale e a quello lavorativo. Nel primo caso potremo installare app, gestire contatti e fare altre operazioni senza alcuna limitazione, nel secondo potremo utilizzare solo le features preventivamente configurate dall'azienda.

In entrambi i casi le informazioni su contatti, mail, messaggi e social network saranno visualizzate in unico hub.

La grande novità è però il supporto totale alle tastiere touch: se in passato il punto forte di Blackberry era la grande comodità delle sue tastiere fisiche ora per mantenersi al passo coi tempi l'azienda ha deciso di puntare forte sul touch-screen. 

L'introduzione della tastiera predittiva promette grandi cose in questo senso: il sistema imparerà in base alle parole che l'utente scrive più di frequente così che digitando qualche lettera comparirà immediatamente la parola che vogliamo scrivere.

Non solo, è prevista la possibilità di configurare la tastiera per coprire la scrittura di testi che contengano fino a tre lingue contemporaneamente: potremo passare dall'italiano all'inglese e al francese senza dover cambiare alcuna impostazione, mantenendo il massimo della precisione per quello che riguarda i suggerimenti e le correzioni automatiche. 

Infine il Blackberry World, lo store si allarga e comprenderà non solo le app per l'uso professionale (separate dal resto del catalogo) ma anche app per l'intrattenimento, musica e video. 

I primi terminali della nuova serie saranno i Blackberry Z10 e Q10. Il primo entrerà in concorrnza diretta con iPhone e Samsung Galaxy S3 e sarà full touch; il secondo sarà destinato ai clienti più tradizionalisti e avrà la classica tastiera fisica ad affiancare il touch-screen.  


   

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Telefonia e Comunicazione
scrivi un commento

commenti