Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
10 aprile 2013 3 10 /04 /aprile /2013 10:20

Grande fermento in casa WhatsApp: nei giorni scorsi si era sparsa la voce che Google ne stesse trattando l'acquisto per la modica cifra di un miliardo di dollari. Notizia che aveva creato il panico negli utenti iOS, preoccupati che ciò potesse creare problemi in futuro alla piattaforma nemica giurata di Android e Google; scene di giubilo invece sul fronte opposto, specie perchè i più già si erano immaginati che la app diventasse gratuita per gli utenti del robottino.

Ma per ora nessuna delle due fazioni ha ragione: la dirigenza di WhatsApp ha smentito seccamente la notizia, bollandola come speculazione di qualcuno interessato a sconvolgere per qualche motivo l'equilibrio attuale fra le compagnie informatiche.

http://www.agi.it/uploads/newson/iA/xk/iAxk1P4zjWEfazwmqmNJaQ/img1024-700_dettaglio2_whatsapp.jpg

In realtà l'idea che a qualcuno dei colossi dell'informatica possa interessare diventare proprietario del client di messaggistica che ha soppiantato gli sms nell'uso quotidiano da parte degli utenti non è affatto da scartare.

Che sia Google, Apple, Microsoft o chiunque altro l'affare sarebbe miliardario e porterebbe vantaggi sotto molti punti di vista.

Primo fra tutti il poter integrare completamente il software nel proprio sistema operativo: niente più attese, test e approvazioni di terze parti; c'è poi da considerare il fattore economico: attualmente la situazione è piuttosto chiara, il primo anno gratis, poi c'è il pagamento di un canone annuale per continuare ad utilizzare il servizio.

Meno di un euro, ma abbastanza per scatenare le ire di gran parte degli utenti (come già detto in questo link). Abolirlo per i propri utenti (e magari lasciarlo a pagamento per i sistemi rivali, oppure gratuito ma con l'aggiunta delle pubblicità) non è poi una ipotesi così improbabile specie in questo periodo in cui le grandi aziende continuano a sfidarsi a colpi di brevetti. 

Il miliardo di dollari ipotizzato come prezzo non sembra poi così alto se si considerano tutti questi vantaggi, ma a quanto pare per ora sono solo ipotesi campate in aria; attualmente nessuno vuole vendere WhatsApp, in futuro non si può mai dire.

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Software e Hardware
scrivi un commento

commenti