Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
19 febbraio 2013 2 19 /02 /febbraio /2013 10:46

Microsoft ha da poco presentato in Italia il suo tablet di punta, il Surface. Destinato a combattere contro un avversario tutt'altro che semplice da affrontare come l'iPad nelle sue innumerevoli versioni questo nuovo device ne ha preso spunto ampiamente dal punto di vista estetico, ereditando purtroppo anche alcune caratteristiche negative. 

http://static6.businessinsider.com/image/50896b686bb3f7617c000006-900-675/microsoft-surface-red-screenshot.jpg?maxX=400

Prima fra tutte l'impossibilità quasi totale della sostituzione delle componenti. Tanto per dare un'idea della difficoltà di una eventuale operazione di smontaggio del tablet in questione iniziamo col dire che lo schermo è incollato alla scocca da un adesivo così potente che l'unico modo per venirne a capo è utlizzare una pistola a caldo.  

Ad ogni modo se mai riusciste a staccarlo vi trovereste poi davanti la scheda madre e le altre componenti, a loro volta ancorate alla scocca dalla bellezza di 90 viti. 

Se però non vi foste scoraggiati nemmeno di fronte a questo e voleste provare a sostituire la batteria (hai visto mai che dopo un paio di anni inizia a durare poco e la si voglia cambiare) sappiate che quest'ultima è incollata alla cover posteriore in maniera praticamente indissolubile.

Addirittura ifixit in un articolo che descrive nel dettaglio le operazioni di disassemblaggio del surface pro gli assegna un punteggio di 1/10, il record negativo assoluto che riesce a battere l'iPad, fermo a 2/10.


Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Software e Hardware
scrivi un commento

commenti