Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
24 agosto 2012 5 24 /08 /agosto /2012 19:50

http://www.scuolainformazione.it/wp-content/uploads/2012/08/ipad.pngAvevamo già parlato della possibilità che in un prossimo futuro gli studenti italiani useranno il tablet al posto dei libri di testo. Una buona idea senz'altro, ma con molti se e molti ma che ne mettono in dubbio l'effettiva fattibilità. 

Quella che nel nostro Paese è un tentativo, per altro non confermato, all'estero inizia però a diventare realtà, anche se non senza polemiche: accade in Belgio, nella regione delle Fiandre più precisamente a Blankenberge, dove il collegio Saint Pierre e la scuola di commercio Saint Joseph hanno preparato una sorpresa (non tanto gradita) alle famiglie alle prese con i preparativi per il nuovo anno scolastico. 

In vista del nuovo anno scolastico sarà infatti obbligatorio per gli studenti delle due scuole dotarsi di iPad, nell'ottica del risparmio delle risorse relative all'acquisto del materiale scolastico classico, cioè libri di testo, quaderni ecc. 

Il dispositivo oltre che acquistabile alla cifra di circa 460 Euro, sarà anche noleggiabile, in modo da non risultare troppo costoso per le famiglie.

Una scelta quelle delle due scuole fiamminghe, che se da un lato rende entusiasti gli studenti, (e chi non lo sarebbe, andare in giro con l'iPad al posto dell'antologia da 30 cm di spessore, ci avrei messo la firma da adolescente) dall'altro provoca le proteste delle famiglie, per niente contente del nuovo corso tecnologico intrapreso dai due istituti e della spesa da sostenere.

Proteste per altro accolte dal Ministero dell'Istruzione belga, ma che la direzione dei due istituti non ha alcuna intenzione di considerare. Il 3 Settembre, primo giorno di scuola in Belgio, i 700 e passa studenti delle due scuole dovranno presentarsi a scuola dotati di iPad, pena l'impossibilità di seguire le lezioni. 

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Web e Cultura digitale
scrivi un commento

commenti