Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 settembre 2013 5 06 /09 /settembre /2013 18:53

Credete che usare VPN, SSL, TLS ecc. vi tenga al sicuro dagli spioni di internet? Errore ! Almeno questo è quello che emerge dalle ultime rivelazioni sul datagate secondo le quali la National Security Agency sarebbe in grado di decodificare tutte le connessioni criptate attualmente utilizzate. 

Non solo: i servizi segreti Americani e Inglesi sarebbero in grado sia di cracckare VPN, https ecc. ma addirittura avrebbero chiesto (ed ottenuto) di inserire delle backdoor all'interno di ogni protocollo di sicurezza implementato negli ultimi 10 anni in modo da ottenere liberamente l'accesso alle informazioni che viaggiano in rete. 

http://seeker401.files.wordpress.com/2013/07/nsa.jpg

Un bel problema per chi si impegna a lavorare per la libertà di internet; sapere che praticamente ogni meccanismo di sicurezza utilizzato per comunicare in rete è in realtà sicuro solo se lo decide la NSA non è per niente una bella notizia. 

Secondo alcuni, come ad esempio Bruce Schenier, l'agenzia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti avrebbe tradito in toto lo spirito di internet anche se in linea di principio gli standard in questione non sono ancora diventati insicuri.

Gli esperti USA infatti avrebbero trovato il metodo di ottenere le informazioni criptate grazie a buchi creati ad arte nel software sviluppato da terze parti, ma gli algoritmi di crittografia alla loro base non sarebbero stati ancora cracckati.

Il problema sta nel fatto che spesso le autorità impongono alle aziende di realizzare software che siano controllabili dall'esterno e che gli stessi sviluppatori a volte inseriscono appositamente delle backdoor all'interno del software per avere un modo di sicuro di accedervi in caso di problemi all'apparenza irreparabili.


    

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Software e Hardware
scrivi un commento

commenti