Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
23 dicembre 2012 7 23 /12 /dicembre /2012 17:19

Il problema è sempre lo stesso, puoi avere lo smartphone più ultra-moderno in assoluto, capace di predire anche la fine del mondo con una precisione maggiore di quella del calendario maya, ma avrai sempre il solito dubbio: riuscirò ad arrivare a fine serata senza che mi si spenga per la batteria scarica?

http://images.anandtech.com/doci/6302/IOS6-1.jpg

L'annoso dilemma si ripete anche nella nuova versione di iOS, l'aggiornamento 6.0.2 che al netto delle migliorie apportate alla connettività Wi-Fi ha provocato le lamentele da parte di un discreto numero di utenti che in seguito all'update hanno notato un peggioramento della gestione della batteria.

Il difetto, lamentato solo dai possessori di iPhone 5, si presenterebbe sopratutto durante la fase di stand-by con Wi-Fi attivato, durante la quale il terminale consumerebbe gran parte della batteria. Niente di irrimediabile, pare infatti che spegnendo il Wi-Fi il problema non si presenti, ma sicuramente un danno per Apple, che fa dell'ottimizzazione del proprio software uno dei suoi punti forti. 

Vi chiederete (e me lo chiedo anche io) come ancora oggi non si riesca a risolvere un problema così importante come quello dell'autonomia degli smartphones.

Bene, la risposta è semplice: l'avvento di terminali sempre più potenti, con schermi ad alta risoluzione e tutti i tipi di connettività (Wi-Fi, NFC, LTE ecc) ha portato i costruttori a progettare hardware super-potente su dimensioni ridotte.

L'unico elemento su cui si può fare economia di spazio risulta essere proprio la batteria, ma una batteria sottile vuol dire minore capacità e autonomia limitata. Chiaramente la maggior parte degli utenti ignora il problema e vorrebbe (giustamente) che uno smartphone costosissimo e super accessoriato riuscisse a sopravvivere almeno 24 ore senza bisogno di essere attaccato a una presa elettrica, ma non ci sono grosse alternative se non quella di procurarsi (per i modelli che lo permettono e l'iPhone non è fra questi) una batteria più potente.

L'unica speranza è quindi quella che gli sviluppatori di iOS si impegnino nell'ottimizzare il più possibile il software, ad esempio facendo spegnere in automatico l'hardware in caso di stand-by prolungati, altrimenti si rischia di non risolvere mai il problema e di avere sempre più utenti scontenti. 


Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Software e Hardware
scrivi un commento

commenti