Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 dicembre 2013 7 01 /12 /dicembre /2013 15:05

Davvero pessime notizie per gli internauti italiani. La qualità della banda larga nel nostro Paese continua a peggiorare, nonostante le promesse degli operatori e le offerte che puntualmente promettono velocità di connessione sempre maggiori.

Dal 2011 a oggi le prestazioni della rete a banda larga sono costantemente peggiorate, come dimostrano di dati della Fondazione Ugo Bordoni.

Ad esempio se consideriamo le ADSL a 20 Mbit il 10% degli utenti raggiunge a malapena i 10, mentre il 30% addirittura non riesce a superare i 7. Situazione peggiore per gli utenti che hanno un contratto per una ADSL a 7 Mbit, che nel 20% dei casi non arrivano a superare i 4. 

Dati piuttosto negativi se si considera che il valore di 20 Mbit/s dovrebbe essere garantito e che invece nel migliore dei casi gli utenti che riescono a superare i 10 Mbit/s sono quelli che possono ritenersi i più fortunati.

Se già questo vi sembra abbastanza negativo sappiate che si stava meglio quando si stava peggio. Nel 2012 e nel 2011 infatti i dati della stessa ricerca erano migliori, con ben il 30% degli utenti che riuscivano a superare i 10Mbit/s.

http://media.wired.it/uploads/599x337/201041/banda_larga_9188.jpg

Come mai questo trend negativo? La colpa sembra essere dell'aumento del numero di utenti: sempre più famiglie utilizzano internet a banda larga, ma l'infrastruttura di rete italiana non si è evoluta in modo adeguato costringendo in pratica un maggior numero di linee telefoniche a condividere la stessa linea ADSL

Il risultato è simile a quello che si avrebbe collegando 10 rubinetti a un serbatoio pensato per uno; tutti vedremo scorrere l'acqua, ma in quantità minore rispetto a quando ce n'era uno solo aperto. 

Il pericolo vero è che si giunga al collasso della rete, ovvero la situazione in cui la rete internet italiana non riuscirà più a gestire le richieste degli utenti in quanto questi sono troppi rispetto alle potenzialità dell'infrastruttura.

Una piccola catastrofe insomma, anche se qualcosa di cui rallegrarsi c'è. Secondo lo stesso studio infatti la qualità della rete mobile è migliorata sensibilmente, con il 4G oramai in tutte le grandi città.  

 

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Web e Cultura digitale
scrivi un commento

commenti