Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
16 maggio 2013 4 16 /05 /maggio /2013 18:47

Dopo la chiusura di Msn, Skype è diventata la piattaforma di messaging predefinita di Windows 8Ci si aspettava che il passaggio a questo nuovo strumento (che per molti utenti è stato traumatico a dire il vero) portasse in dote agli utenti dei miglioramenti evidenti nell'esperienza di chat e in effetti è quello che è successo.  

Ma a quanto pare Microsoft nel pensare a come aiutare i suoi clienti ha fatto un pò di confusione e ha iniziato a invaderne la privacy in maniera piuttosto evidente (e anche un pò strana).

http://rack.1.mshcdn.com/media/ZgkyMDEzLzAxLzA5L2NhL3dpbmRvd3Nza3lwLmNkZjY5LmpwZwpwCXRodW1iCTk1MHg1MzQjCmUJanBn/f01013e2/d94/windows-skype.jpg 

Chiariamo subito che non c'è niente di illegale in tutto questo: al momento in cui accettiamo la licenza di installazione di Skype stiamo anche acconsentendo al fatto che Microsoft possa leggere le nostre chat (è scritto nella licenza, fidatevi).

Questo però non vuol dire che ci sia un dipendente che legge 24 ore al giorno le milioni di sessioni di chat aperte dai suoi clienti.

Secondo quanto dichiarato dall'azienda (ed evidenziato da chi ha scoperto la questione) i server in questione si limitano a riconoscere gli indirizzi internet che vengono digitati da ogni singolo utente in modo da riconoscere e contrastare eventuali virus che linkano a siti di spam e/o i redirect a essi. 

Fino a questo punto niente di strano, anzi sembrerebbe una buona iniziativa; il problema è che secondo gli scopritori dell'inghippo Microsoft salverebbe solo gli indirizzi https tralasciando quelli http. La cosa appare un tantino sospetta considerando che il protocollo https è quello usato di solito per il login su siti di e-commerce, banche, social network ecc.

Nell'attesa di chiarimenti comunque sarebbe una buona idea quella di evitare di condividere link di questo tipo in chat: il pericolo che un logger o qualcos'altro installato nel nostro computer possa tracciare le nostre conversazioni è un pericolo reale a prescindere dal comportamento di Microsoft.

  


Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Software e Hardware
scrivi un commento

commenti