Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
4 luglio 2013 4 04 /07 /luglio /2013 18:30

Entro fine anno il genere umano non sarà più la forma di vita più numerosa del globo: gli smartphones e i cellulari lo eguaglieranno in quanto a popolazione. Vabbè, un concetto un pò esagerato forse, ma che abbiamo usato per chiarire come gli smartphones stanno ottenendo sempre più peso nella vita delle persone. 

Un rapporto dell'ONU afferma infatti che il numero di smartphones utilizzati nel mondo sta crescendo vertiginosamente e che entro fine anno la media abitanti del mondo/cellulari sarà quasi di 1/1 (in realtà le stime parlano di 0.94 cellulari per ogni abitante del mondo, quindi dovremmo dire quasi 1).

http://www.mondoinformazione.com/wp-content/uploads/2013/02/smartphones.jpeg

Questo non vuol dire però che tutti avremo un cellulare con cui telefonare, chattare, inviare sms ecc. I Paesi ricchi sono quelli che dominano la corsa allo smartphone mentre i più poveri non sono colpiti dal fenomeno e restano indietro; così, sempre secondo il rapporto dell'ONU, capita che in Asia la media superi i 2 cellulari a persona, in Europa si superi abbondantemente l'1 (in Italia siamo fermi a 1.58) e negli USA (stranamente) si raggiunga solo lo 0.93.

In parole povere la situazione è la seguente: nei Paesi industrializzati la ricerca dell'ultimo modello di smartphone sta diventando una costante, con i produttori sempre alla ricerca di nuove idee per conquistare i clienti; nei Paesi emergenti gli utenti iniziano a farsi prendere da questa mania e i produttori stanno facendo di tutto per conquistare questi nuovi mercati; i Paesi poveri restano poveri e per i loro abitanti avere uno smartphone è l'ultimo dei problemi.

 Ciò nonostante i produttori continuano a sfornare nuovi modelli, spinti dalla necessità di conquistare un mercato che tolti USA ed Europa ha ancora molti margini di miglioramento ed è destinato a crescere sensibilmente nei Paesi emergenti.

Tutto ciò porta una serie di conseguenze non indiferrenti: servono materie prime per costruire i nuovi modelli, serve un modo efficiente per smaltire quelli vecchi, servono reti di comunicazione veloci e in grado di gestire una mole di dati sempre maggiore.  

Insomma, molto presto ci saranno più smartphones che abitanti della terra: ne vale davvero la pena? 


 

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Telefonia e Comunicazione
scrivi un commento

commenti