Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
14 novembre 2013 4 14 /11 /novembre /2013 12:15

Di Football Manager 2013 e dei suoi successi contro la pirateria abbiamo parlato spesso; quello che mancava era qualche dato rilasciato direttamente da Sports Interactive che ci permettesse di capire se la sua strategia è stata davvero un successo oppure no.

Con un pò di ritardo la lacuna è stata colmata e alla London Game Conference 2013 Miles Jacobson (responsabile della serie) ha dato molte informazioni a riguardo, ottenute a sua volta grazie al tracciamento degli IP (come li hanno ottenuti? Questo non ci è dato saperlo).  

Le prime copie cracckate sono state attivate nel maggio 2012 e da allora più di 10 milioni di utenti ne hano usufruito (10.1 milioni per la precisione).

Di questi la maggioranza viene dalla Cina, con oltre 3.2 milioni di download; seguono la Turchia con 1 milione scarso e il Portogallo con 782.000.

L'Italia si piazza abbastanza bene con più di 547.000 (ma uno arriva addirittura dal Vaticano, c'è un appassionato di calcio a piazza San Pietro: che sia Papa Francesco, noto tifoso del San Lorenzo?).

http://screenshots.en.sftcdn.net/en/scrn/6649000/6649996/image-03-700x386.jpg

Nonostante questi numeri Jacobson però non si è detto affatto preoccupato stimando che le mancate vendite dovute alla pirateria siano state una cifra intorno a 180.000 rispetto alle loro previsioni di vendita.

Questo perchè in realtà il fatto che il crack (o la crack? Boh) sia uscito così in ritardo ha fatto in modo che molti utenti abbiano comprato una copia originale, cosa confermata dal fatto che le vendite siano crollate proprio in concomitanza dell'uscita della versione piratata.

Che altro aggiungere?  Sicuramente la strategia di SI è stata abbastanza positiva se si considera che la stessa software house si è dichiarata molto tranquilla nonostate 10 milioni e passa di copie pirata in circolazione. 

Sembra poi che anche quest'anno si sia deciso di applicarla, dal momento che le copie pirata attualmente in giro per la rete non funzionano poi tanto bene, con i clienti che lamentano crash improvvisi e blocchi vari.  

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Videogiochi
scrivi un commento

commenti