Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
28 febbraio 2012 2 28 /02 /febbraio /2012 12:10

Canonical si presenta al Mobile World Congress di Barcellona e lo fa con l'anteprima di quello che sembra essere l'anello di congiunzione fra lo smartphone e il PC: Ubuntu for Android.

Questo progetto, ancora in fase di sviluppo (dovrebbe essere rilasciato entro fine anno), permetterà di utilizzare una distribuzione Ubuntu grazie a uno smartphone Android dotato di uscita HDMI e di un televisore compatibile. In realtà non sarà una cosa semplicissima da ottenere, fra i requisiti minimi compare almeno un processore dual core (quindi è ipotizzabile che si potrà installare solo su smartphones predisposti per Ice Cream Sandwich) ma superato lo scoglio della potenza minima necessaria Ubuntu for Android permetterà di passare dall'utilizzo classico di uno smartphone a quello dello stesso dispositivo come pc grazie a un semplice cavetto HDMI. 

http://www.antonioallegretti.it/sites/default/files/styles/large/public/field/image/ubuntuforandroid.jpgIl trucco sta tutto nella profonda somiglianza fra Android e Ubuntu, entrambi i sistemi utilizzano infatti il Kernel di Linux, e tale analogia permetterà di integrare completamente i due sistemi in un singolo device a patto che sia abbastanza potente da supportare (o sopportare, dipende da quanto siete catastrofisti) due sistemi operativi che girino contemporaneamente.

In sostanza (e senza entrare nei dettagli tecnici, dal momento che anche Canonical ha deciso di non descrivere nel dettaglio il funzionamento fino a che non avrà una versione stabile da mostrare al pubblico) non si tratta di emulare una macchina Ubuntu su Android, cosa che è già possibile fare tramite apposite ISO, ma di avere un vero e proprio sistema Linux che giri in background sul nostro smartphone, e che entri in esecuzione se e quando l'utente vuole utilizzarlo. 

Se lo smartphone sarà utilizzato in modo classico l'interfaccia e le app utilizzabili dovrebbero essere quelle di Android; invece, non appena si collegherà lo smartphone alla TV tramite l'ingresso HDMI e un apposito dock simile a quelli utilizzati per collegare lo smartphone all'impianto stereo di casa il dispositivo si trasformerà in un PC Linux, eseguendo una sorta di switch-on che mostrerà all'utente l'interfaccia Unity e le applicazioni tipiche di Ubuntu.

Il tutto avverrà in modo completamente trasparente all'utente, che potrà utilizzare i dati salvati sul proprio device come se stesse armeggiando con un vero e proprio computer (con la possibilità di utilizzare anche mouse e tastiere Wi-Fi).

Insomma Canonical sembra voler sfidare Microsoft sullo stesso campo di battaglia, l'integrazione fra ambiente mobile e desktop che promettono Windows 8 e Windows Phone 8, e non solo: non contenta alza l'asticella verso l'alto, puntando alla convivenza totale di due sistemi operativi sullo stesso smartphone. Bisogna ancora vedere quali saranno i produttori e i terminali che adotteranno questa soluzione, ma l'idea è sicuramente interessante e vale la pena di seguirla con attenzione.         

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Software e Hardware
scrivi un commento

commenti