Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
8 febbraio 2012 3 08 /02 /febbraio /2012 10:52

Microsoft sembra davvero intenzionata ad entrare di prepotenza nella corsa al dominio del mercato mobile, e i risultati, seppure non esattamente entusiasmanti, stanno iniziando ad arrivare sopratutto grazie alla partnership con Nokia, che sta ottenendo un discreto successo con la serie Lumia, equipaggiata con Windows Phone 7.5.

http://wp7lab.com/wp-content/uploads/2012/02/windows-phone-8-leaked-features-large.pngPer competere seriamente con Google ed Apple però ci vuole una marcia in più, e la nuova versione di Windows Phone, (dal provvisorio nome in codice Apollo, ma che prenderà il nome di Windows Phone 8) promette di colmare le lacune mostrate dal predecessore, in modo da rappresentare davvero il terzo incomodo in quella che fino ad oggi è una lotta a due.

E' lo stesso Joe Belfiore (responsabile del settore Mobile dell'azienda) a spiegare quali saranno le novità introdotte dal nuovo sistema operativo mobile di Microsoft, che dovrebbe essere rilasciato fra qualche mese, preceduto dalla nuova versione di WP7, conosciuta come Tango e che dovrebbe invece essere pronta a breve. 

Si parte con un supporto migliorato all'hardware: una delle grosse pecche di WP7 è la poca scalabilità, che ha imposto ai produttori di seguire strettamente le specifiche imposte da Microsoft per quello che riguarda l'hardware dei terminali. Windows Phone 8 sarà più elastico, supporterà i processori multi-core, le schede di memoria microSD e i display ad altra risoluzione; tutte features che sebbene non indispensabili hanno rappresentato un muro verso quella categoria di utenti che alla ricerca di uno smartphone super-accessoriato si è orientata verso terminali della concorrenza (in particolare Android).

Sarà dato anche un certo risalto alla tecnologia NFC, che dovrebbe diventare a breve uno standard per quanto riguarda i pagamenti tramite cellulare ed è già pronta per essere adottata sia da iOS che da Android. Il sistema dovrebbe essere integrato con la SIM in modo da garantire la massima sicurezza nelle transazioni e inoltre sarà dotato di una funzione definita tap-to-share che permetterà di condividere le informazioni con tutti i dispositivi dotati della stessa tecnologia, siano essi notebook, tablet, pc o altri smartphones.

Non solo: l'intenzione degli sviluppatori è quella di integrare il sistema operativo mobile con la nuova versione di Windows per PC e Tablet, dal poco fantasioso nome di Windows 8. Molte parti di codice (tra cui il kernel, lo stack di rete, la gestione della sicurezza e il supporto multimediale) dovrebbero essere le stesse per entrambi i sistemi. In questo modo sarà garantita la portabilità delle applicazioni fra essi e lo scambio di informazioni fra terminali.

Sembra infine destinato a scomparire Zune, da molti indicato come la versione sbagliata di iTunes (e ho detto tutto direbbe Peppino De Filippo). L'idea in casa Microsoft è di ridare vita ad Active Sync e puntare sull'integrazione con SkyDrive in modo da svincolare la condivisione di dati fra PC e smartphone dall'utilizzo di cavi e cavetti vari. 

Sul fronte delle App poi sembra che ci sia l'intenzione di facilitare il porting di App da iOS e Android, nonchè l'apertura alle App con codice nativo in C++, in modo da aumentare sensibilmente la disponibilità di applicazioni sul MarketPlace. 

Queste le novità più importanti, per il resto non ci resta che attendere l'uscita di Windows Phone 8, che secondo voci non confermate dovrebbe avvenire entro fine anno. 

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Telefonia e Comunicazione
scrivi un commento

commenti