Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
22 febbraio 2013 5 22 /02 /febbraio /2013 18:13

Le console portatili sembrano destinate ad avere una vita sempre più dura: colpa non solo della concorrenza spietata fra i produttori Sony e Nintendo in primis, ma anche dell'evoluzione degli smartphones.

Proprio questi ultimi sono oramai abbastanza potenti da far girare senza problemi giochi con grafica 3d anche molto complessa e come se non bastasse hanno un grande vantaggio rispetto a una PSP/Nintendo 3DS: quello di essere indispensabili.

Uscire di casa senza la propria console portatile non rappresenta un problema per la maggior parte degli utenti, mentre dimenticarsi il cellulare in alcuni casi diventa un vero e proprio dramma.

Con un dispositivo sempre a portata di mano, potente abbastanza da permetterci di giocare a titoli come Temple Run, Angry Birds, Ruzzle ecc. e sfidare allo stesso tempo gli amici, la necessità di possedere una console da viaggio sta diventanto sempre meno pressante e tutto questo è confermato da un dato: a fine 2012 i giochi per iOS e Android hanno venduto più di quelli per PSP, PS Vita e Nintendo 3DS.

http://www.tapplayer.com/wp-content/uploads/2012/08/trun.jpg?9d7bd4

Per la precisione sul totale della spesa effettuata per i giochi in versione mobile il 60% è stato dedicato all'acquisto di titoli per smartphones, il restante 40% è invece stato destinato al mercato delle console portatili.

I motivi sono molteplici: oltre a quanto già detto c'è infatti da sottolineare il fattore prezzi: i titoli per smartphone sono distribuiti per lo più gratis con la possibilità di acquistare gli add-on, oppure vengono venduti per cifre che mal che vada raggiungono i 5 euro.

La maggior parte del guadagno in questo caso avviene grazie alla pubblicità (i banner che compaiono durante il gioco e/o nei menù ad esempio); un gioco per console portatile invece costa nel caso migliore intorno ai 20-30 Euro e per ottenere aggiornamenti spesso si è costretti ad una ulteriore spesa.

Non c'è da stupirsi se gli utenti hanno deciso di sfruttare a pieno le potenzialità dei propri smartphones piuttosto che utilizzare un prodotto quasi equivalente ma più costoso.

Questo trend sembra destinato a continuare nel tempo: gli smartphones oramai hanno raggiunto livelli di prestazioni di tutto rispetto e sono in grado di sostiture una console portatile in tutto e per tutto, offrendo addirittura un servizio aggiuntivo e fondamentale come la connettività internet.

In questa situazione i produttori di console portatili dovranno inventarsi qualcosa di davvero sensazionale per recuperare il terreno perduto.

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Videogiochi
scrivi un commento

commenti