Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
11 marzo 2013 1 11 /03 /marzo /2013 16:54

Sarà un Natale piuttosto impegnativo per gli amanti dei videogames: oltre a quello delle classiche console domestiche XBox 720 e PS4, dovranno valutare anche un'altro possibile acquisto: la SteamBox.

Il primo esemplare del dispositivo che nelle intenzioni di Valve dovrà fondere PC e console domestiche dovrebbe essere presentato proprio nel periodo delle feste natalizie e molto probabilmente andrà a scontrarsi con i colossi del settore in uno dei momenti migliori per gli acquisti.

http://www.indievault.it/wp-content/uploads/Piston-Xi3-Polygon-1.jpg

Precisiamo subito che quella che sarà presentata non sarà la vera e propria SteamBox progettata da Valve con hardware proprietario, ma una versione indipendente costruita in base alle stesse specifiche e che avrà il nome di piston.

Valve infatti ha intenzione non di entrare in esclusiva nel mercato ma di dare vita a tutta una famiglia di dispositivi che partendo da specifiche comuni siano compabili con la sua piattaforma.

Così in attesa della SteamBox ufficiale (che non è stata ancora presentata ufficialmente) dovremo accontentarci di questo primo modello che secondo alcune voci dovrebbe esordire a un prezzo di 1000$ (piu o meno 800 Euro) e sarà dotata di SSD da 128 GB, 8 GB di ram e processore quad core da 3.2 GHz. Sempre secondo le prime voci sarà disponibile sia in versione Windows che Linux.

E' proprio il prezzo quello che sembra rappresentare un grosso ostacolo al successo di questo esperimento: in effetti con la stessa cifra (e anche con qualcosa in meno in molti casi) ti porti a casa un PC fisso o anche un notebook con cui far girare tutti i giochi presenti su Steam e con prestazioni migliori e molta più versatilità di utilizzo. 

Ma la vera SteamBox sarà più di un PC: dal momento che conterà oltre che su hardware specializzato per la grafica anche su accessori come controller e sensori di movimento che fanno molto console infatti non si può inquadrare in nessuna delle due categorie, piazzandosi esattamente a cavallo fra di loro.

Resta da capire se e come riuscirà a imporsi nel mercato dei videogames e sopratutto se potrà davvero competere con le nuove versioni delle console della vecchia scuola.

 

Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Videogiochi
scrivi un commento

commenti