Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
14 gennaio 2013 1 14 /01 /gennaio /2013 10:25

Tutti conosciamo Steam, universalmente riconosciuta come la maggiore piattaforma digitale per la distribuzione di videogiochi. Bene, quella che ad oggi è solo uno strumento delle case produttrici di videogames per PC per vendere giochi in versione digitale e tenere sotto controllo la pirateria molto presto potrebbe fare concorrenza al mercato delle console domestiche anche per quanto riguarda l'hardware.

http://www.extremetech.com/wp-content/uploads/2013/01/steambox.jpg

Facciamo qualche doverosa premessa: attualmente il mercato dei giochi per PC non vive un buon momento e nonostante la netta superiorità in termini di tecnologia e grafica non riesce a spuntarla contro il mercato delle console.

Colpa principalmente dei costi dell'hardware: un Personal Computer costruito specificamente per i videogames raggiunge spesso costi proibitivi e in molti casi occorre hardware dedicato (come schede video di ultima generazione, processori superpotenti ecc), da far installare su richiesta dell'utente (se questi non è in grado di farlo da solo).  

Questo porta spesso gli utenti a scegliere un compromesso: un PC per il lavoro/studio e una console per i videogames. Valve ha però in mente un progetto ambizioso, con lo scopo di mettere fine a questa consuetudine abbastanza radicata: la SteamBox

Un PC dedicato esplicitamente agli hardcore gamer, con hardware di ultima generazione e corredato di tutto quello che serve per far girare ad alto livello titoli come GTA IV, Skyrim, Mass Effect e in generale tutti i giochi presenti e futuri per i quali attualmente l'unico modo di ottenere le massime prestazioni grafiche è farsi assemblare appositamente un PC mostruoso.

L'idea è realizzare una sorta di computer-console, hardware da PC ma con la possibilità di collegarlo alle TV hd di ultima generazione e di utilizzarlo come una se fosse una Xbox.

Le prime indiscrezioni parlano di almeno 8GB di ram, Cpu Intel Core i7, una non meglio identificata (probabilmente si è ancora in attesa delle ultime novità della casa) scheda video NVidia con uscita HDMI e HD SSD da 256 GB

Hardware che però, a differenza di quanto succede attualmente nel mondo PC, sarà chiuso e controllato, per fare in modo di realizzare una sorta di PC da gioco standard che possa reggere il peso del confronto con le console domestiche e non diventi obsoleto nel giro di 18 mesi come un normale PC attualmente in commercio. 

 Il sistema operativo dovrebbe essere una versione di Linux appositamente realizzata. Fra i produttori interessati sicuramente Origin ed Electronic Arts, ma Valve conta di attirare anche sviluppatori indipendenti e non solo per quanto riguarda il mercato dei videogames, per entrare in concorrenza con i grandi cataloghi on-line come quelli di Google, Microsoft e Apple. 


Condividi post

Repost 0
Published by informaticamente - in Videogiochi
scrivi un commento

commenti